Dimitri L. Coromilas

Foto Dimitri L. Coromilas, cittadino greco residente a Roma, è nato ad Atene il 7 gennaio 1947.
Suoi diretti antenati furono giornalisti, storici, scrittori, editori, consulenti di enti pubblici, diplomatici e politici (vedi nell'Enciclopedia Treccani il lemma Koromelas).
Si è diplomato all'Athens College nel 1965. Ha studiato dramma e direzione scenica alla Reale Accademia di Arte Drammatica (R.A.D.A.) a Londra, e le tecniche del cinema e della televisione alla London International Film School (L.I.F.S.). Il suo apprendistato in architettura si è concluso presso l'architetto James Cubbitt, presidente del Reale Istituto degli Architetti Britannici (R.I.B.A.) nel 1972.
Coromilas ha una figlia, Chloe, ed è sposato con la pittrice greca Lila Iatruli.

Ha vissuto ed operato ad Atene, Londra, Parigi, Roma e Santa Fe N.M. U.S.A. Ha soggiornato brevemente in altri sedici città. Parla il greco, l'italiano, l'inglese, il francese e se la cava con lo spagnolo.

Nel 1974 ha fondato a Roma FLASH, lo show-room ove presentava il suo design d'avanguardia e nel contempo fondò Studio Tecnico Flash ove progettava la sua architettura e coordinava i lavori esecutivi.

Nel 1986 ha formato the Coromilas Cluster of Creative Enterprises (C.C.C.E.), organismo che raggruppa ed esegue la maggioranza delle sue attività creative.

Nel 2002 costituisce in Grecia l'Associazione Culturale O KYBOS, ossia il CUBO, e costituisce pure in Italia nel 2006 l'omonima Associazione Culturale al fine d'intraprendere attività culturale d'ideazione, progettazione, organizzazione, coordinamento, gestazione e attuazione di mostre d'arte, di avvenimenti culturali, di progetti architettonici su vasta scala e di progetti editoriali in ogni una delle due terre, tra le due etnie, oppure con altri paesi.

Nel 2010 incomincia la sua collaborazione con gli esordienti designer Codì, Mirò & Lastree. I quattro s'incamminano verso la costituzione di FABBRICA, show-room franchised d'incontro con il vasto pubblico degli interessati al design del benessere.

Attività Professionali

1. Attività Curatoriali (dal 1985): ha ideato, curato, co-curato, curato tecnicamente, coordinato, organizzato o co-organizzato 38 mostre. Ha ideato e coordinato 5 simposi d'arte (p.e. a Creta, i tre Minos Beach Art Symposia). Ha ideato e proposto 16 progetti di mostre (p.e. "L'Arte Greca, 25 secoli dopo a Roma").
Ha collaborato con 28 eminenti personalità del mondo dell'arte (p.e. in Italia con Lucrezia de Domizio, Achille Bonito Oliva, Marisa Vescovo, Giuliano Serafini).

2. Attività di consulenza per artisti (dal 1985): frequenti collaborazioni con tutti i 10 artisti del gruppo ESO-EXO (tra cui Lila Iatruli).
Occasionalmente collabora con altri ottantatre artisti (p.e. Joseph Beuys, Anish Kapoor, Magdalena Abakanovicz, Stephen Antonakos, Vettor Pisani, Joseph Kosuth, Dennis Oppenheim, Eliseo Mattiacci, Costas Tsoclis, Costas Varotsos).
Ha fondato e diretto a Santa Fe, nel New Messico americano, l'International Artists Management Artshowroom (1992-1993).

3. Attività editoriale (dal 1983): ha pubblicato oltre 40 titoli con la propria casa editrice (la C.C.C.E. Artbook Publishing Organization) tra i quali spiccano i tre cataloghi dei Minos Beach Art Symposia.
In Grecia ha pubblicato una rivista d'arte contemporanea mediterranea: TEXNH-ART (1989-1990).

4. Attività di scrittura non letteraria (dal 1979): ha scritto e pubblicato oltre cento testi sull'arte ed oltre cinquanta su altri argomenti (p.e. pagina intera di necrologio per Jaqueline Kennedy sul quotidiano "L'Opinione") ed ha intervistato molti personaggi di grande creatività (p.e. Ungaro, Anna Fendi, Bulgari, Valentino, Cartier, Marisa Vescovo, Beral Madra, Lorand Heguy).
Il suo saggio Compendio di Politiche Culturali, un ampio excursus in quest'argomento di solito poco approfondito, sarà pubblicato nel 2010

5. Attività nella grafica (dal 1966): ha disegnato e prodotto oltre 180 prodotti grafici, fotografici, tipografici, poster culturali e di pubblicità (p.e. ha curato tecnicamente tutti i libri della propria casa editrice).

6. Attività nell'allestimento di mostre d'arte (dal 1985): ha progettato, allestito ed illuminato 38 mostre (p.e. la mostra di Beuys al D.A.C., Atene 1985, curata da Lucrezia de Domizio). Ha realizzato per conto di 35 artisti 87 opere d'arte (p.e. di Magdalena Abakanovicz, Joseph Kosuth, Eliseo Mattiacci, Dennis Oppenheim).

7. Attività nell'architettura (dal 1967): ha progettato e realizzato 130 progetti di architettura in sette paesi (p.e. a Roma per Maria Vittoria Maresca, Anna Fendi, Silvia e Ilaria Venturini-Fendi, Mal dei Primitives, Rocco Barocco, il notaio L. Anderlini, Michele Bracco, Irene Papas).
Tra questi progetti alcuni sono stati pubblicati in oltre 90 riviste del settore (p.e. AD Italia, Vogue USA, Casa Vogue, Connaissance des Arts, Architectural Digest, House & Garden, Katoikia).
Di recente progetta Petite Maison, mini casa prefabbricata con guscio in alluminio e tre tipologie che esaltano il Made in Italy.

8. Attività nel design di mobili e della moda (dal 1967): ha disegnato e realizzato il gioiello elettronico che George Harrison dei Beetles porta sulla copertina di Sargeant Peppers Lonely Hearts Club Band nel 1968.
Nel 1985 concepisce e disegna il suo Concetto lineare del Tempo, un orologio non circolare ne digitale, il quale ancora cerca il suo produttore.
Ha disegnato e realizzato oltre 200 oggetti di arredamento. Tra questi le collezioni di mobili "Flash" 1974, "Tema" 1984, "Neon Classic" 1990 e "Architettura come Arredamento" 2005.
Ha disegnato oltre 120 vestiti (80 per le boutique di Carnaby Street a Londra nel 1966-68; e 40 per "Bang!" la storica boutique di Roma nel 1969 è tra i quali spicca uno creato appositamente per l'indossatrice Donyale Luna che celebrò l'allunaggio in R.A.I.
A Roma ha fondato e diretto lo studio di architettura e design "Flash" in via della Penna 60 (1974-1980) con il proprio omonimo show-room.

9. Attività cinematografica e televisiva (dal 1968): ha scritto e diretto 4 documentari di 30° per la R.A.I. (1973); ha prodotto 7 film d'autore (4 per Stavros Tornes); ha collaborato con il regista Nikos Koundouros (Orso d'oro, Festival di Berlino '64) per tutto il 1972; ha prodotto e diretto tre documentari (1° Premio, Festival di Reading) di 20°, ed un altro che presenta una scultura di Katia Rok? di 20°.

10. Attività radiofonica (dal 1983): ha prodotto, scritto e narrato 97 trasmissioni settimanali di 30° per E.RA.1. (Radio Statale Greca) tra le quali si ricordano, per il grande audience, quaranta trasmissioni sul Rock Italiano d'Autore Ha tradotto in greco tutti i testi delle canzoni che ha trasmesso (1984).

11. Attività nella sponsorizzazione di progetti d'arte contemporanea e film (dal 1977): ha sponsorizzato 32 mostre d'arte, 9 artisti, 22 pubblicazioni, 70 opere grafiche, 22 allestimenti espositivi, 54 opere d'arte, 8 lavori di comunicazione nei media, 4 film d'autore.

Foto


Torna in cima